salta al contenuto

DEPOSITO RICORSI PER CASSAZIONE A MEZZO PEC - PAGAMENTO DIRITTI DI COPIA

05/08/2021

Si pubblica la Circolare del Ministero della Giustizia, Dipartimento degli Affari di Giustizia, Direzione Generale degli Affari interni, emessa in data 9 marzo 2021, relativa al pagamento dei diritti di copia ex art. 164, comma 3, disp. att. c.p.p. per gli atti di impugnazione depositati a mezzo PEC.

Com’è noto, il decreto legge 28 ottobre 2020, n. 137, conv. con mod. dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176, ha introdotto il deposito telematico degli atti di impugnazione, al fine di garantire il rispetto dei termini di gravame nel periodo emergenziale.

Nella circolare in argomento si precisa che anche in caso di impugnazione inoltrata a mezzo PEC ai sensi dell’art. 24 decreto legge cit., come modificato dalla legge di conversione, deve ritenersi dovuto il pagamento dei diritti di copia per le copie formate dalla Cancelleria ex art. 164, comma 3, disp. att. c.p.p.  La ricevuta di pagamento potrà essere trasmessa, unitamente al gravame, utilizzando la medesima casella di posta elettronica certificata.


Circolare Ministero della Giustizia - D.A.G. del 9 marzo 2021